Ecologia

Segui in diretta WEB la marcia Nazionale di oggi a Chiaiano

Posted on giugno 1, 2008. Filed under: Ambiente, Attualità, Ecologia, Generale, I nostri amici, Iniziative, Internet, Italia, Napoli, News in Italia, Video |

chiaiano.jpg

Dalle 16.30 partirà il corteo Nazionale a Chiaiano e potrete seguirlo in diretta sul sito di Chiaianodiscarica

Annunci
Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Un enorme grazie agli Autotrasportatori Italiani, di cuore ! Ecco perchè….

Posted on dicembre 13, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Auto, EcoCarburanti, Ecologia, Generale, Istituzioni, Motori, News in Italia, Società | Tag:, , , , , , , , , |

Vorrei ringraziare personalmente tutti gli autotrasportatori che hanno organizzato il blocco in questi giorni per i seguenti motivi:

1) Avete fatto si che nella mia città io abbia potuto respirare aria buona. Ho ritrovato quell’aria o forse meglio chiamarla con il giusto nome Ossigeno, che non sentivo da quando ero piccolo.

Da quando andavo a scuola e in città il Sabato non si camminava con le auto per tutta la giornata.

Anche adesso ci sono le giornate ecologiche ma non è la stessa cosa, le auto in giro ci sono lo stesso, tra furbi, furbi autorizzati, Euro 4-5-6-7-8…….. insomma è una farsa, invece voi avete fatto in modo che tutti l’abbiano dovuto rispettare, cosa che a nessun Comune d’Italia è mai riuscita.

2) Conseguenza del primo punto. E’ stato bellissimo muoversi a piedi senza traffico, sembrava di essere in una città d’Europa, tipo Amsterdam, tipo Valencia.

3) Sarò cattivo ma è stato bello vedere persone che usano la macchina anche per comprare le sigarette, stare in pena, si è stato bello! Gente che era prontissima a farti avere la benzina sottobanco ad un prezzo maggiorato.

Sceneggiate alle pompe per scavalcare la fila. Figli che accompagnavano i genitori a lavoro perchè la macchina di Papà era senza benzina.

4) Cosa grandissima avete evitato che milioni di teste di Caxxo andassero in giro!!! Come di solito fanno.

5) Io penso che meritiate un premio ed un riconoscimento dal ministero della Salute.

Molti non capiranno quello che ho scritto, e sono sicuro che saranno quei Milioni di teste di caxxo che avete lasciato a piedi 😉

Grazie di da me e i miei polmoni .

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 7 so far )

Jungo, una nuova idea per ridurre il traffico

Posted on novembre 16, 2007. Filed under: Ambiente, Auto, Autonoleggio, Ecologia, Italia, MalagutiMania, Motori |

Jungo è il sistema agile di mobilità urbana ed
extraurbana che “sfrutta” il flusso naturale di automobili
già in movimento (diversamente dal car-sharing e dal carpooling
che sfruttano auto precedentemente ‘prenotate’).
Come la pulce, l’utente ‘salta’ da una macchina all’altra;
inoltre Jungo ‘aggredisce’ le punte di traffico perché,
laddove c’è più passaggio di auto, il suo utilizzo risulta
individualmente più efficiente.
Tutti gli utenti registrati sono abilitati all’imbarco reciproco
estemporaneo (cioè ‘a vista’); il sistema funziona quindi
apparentemente come un autostop, ma non è un
autostop perché non ne ha le controindicazioni.
Quando l’utente si presenta su una direttrice viaria,
esibendo la ‘card’ nominativa, questo significa per tutti tre
cose: “chiedo un passaggio su questa direzione; voglio
pagare; sono tranquillo”.
Il rilascio della ‘card’ al richiedente è infatti subordinato al
superamento di una precisa procedura di controllo sulla
persona, rigorosa ma standardizzabile. Il concorso di
ulteriori accortezze aumenta esponenzialmente la
sicurezza reciproca del passaggio.
Al termine della tratta il passeggero rimborsa il pilota con
un ticket, prefissato da Jungo: quindi il vantaggio
economico è bilaterale. Con uno o più passaggi in stile ‘Jungo’, l’utente può ridurre l’utilizzo della propria auto,
i costi e i tempi connessi alla ricerca di un parcheggio,
il fastidio di guidare ….…e fare ogni giorno nuove conoscenze !
Il tempo medio di attesa (TMA) previsto per ciascun passaggio su strade di traffico medio-alto, raggiunta la massa
critica di utenti dell’1% (utenti/popolazione di un territorio), è pari a 6 minuti.
La strategia della pulce libera la “solidarietà latente” insita in molte persone, ed è adatta a menti spigliate. Il
movimento conta quasi mille aderenti, e ha referenti locali in 11 città del Nord Italia. E’ allo studio un esperimentopilota
a fini di ricerca e per creare la ‘culla’ di Jungo. La mission del movimento: ridurre le auto creando un mezzo
‘open source’, a diffusione generale, autoregolato, eco-sostenibile. E anche allegro!

Visita il portale http://www.jungo.it

La rivista on line: http://www.jungo.it/la_rivista.php

Associazione Jungo : Rimini, tel.339-2121674 jungo@jungo.it http://www.jungo.it/partecipazione.php

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

Ecco la soluzione per lo Smaltimento dei Rifiuti, pagare i cittadini per la raccolta differenziata e in Europa già funziona [VIDEO]

Posted on novembre 14, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Buone notizie, Ecologia, Esteri, Internet, Italia, MalagutiMania, Novità, Salute, Società, Video |

Guardate questo video, succede a Stoccolma non su Marte !

adesso se credete come mè che si possa fare anche da noi e che sia una delle soluzioni alternative ai maledetti inceneritori, fate girare questo video in tutti i modi, grazie.


Clicca qui!

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 3 so far )

Emergenza Rifiuti – Ortaggi coltivati vicino all’area di stoccaggio di Taverna del Re a Giugliano….mmmm che schifo [Video]

Posted on novembre 6, 2007. Filed under: Ambiente, Ecologia, Italia, MalagutiMania, Napoli, News in Italia, Salute, Società, Video |

Che ve ne pare, mangereste mai quelle verdure coltivate li vicino alla discarica?

Sicuramente No, ma io vi dico che le mangerete ed in qualunque parte dell’Italia vi troviate, perchè non potete sapere da dove vengono quando andate a fare la spesa.

Ecco perchè bisogna intervenire e fare qualcosa ecco perchè bisogna dire no agli inceneritori.

Ecco di seguito alcune foto inviateci da Lorus un nostro caro lettore.

Image Hosted by PicturePush - Photo and Video SharingImage Hosted by PicturePush - Photo and Video SharingImage Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing

Altri articoli correlati clicca qui


Clicca qui!

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Ecco cosa succede in queste ore in Campania. Ancora Emergenza rifiuti

Posted on novembre 2, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Ecologia, Iniziative, Italia, MalagutiMania, Napoli, Video | Tag:, , , , |

Mentre la Jervolino e Bassolino si dedicano alle inaugurazioni di nuovi Centri Commerciali e affini, mentre siedono comodamente ed assistono a feste, festicciole, canti e balli ecco cosa stà succedendo in provincia di Napoli

Da Giugliano (prov. Na) ci chiedono aiuto per portare avanti il presidio permanente, bisogna resistere almeno fino al 5 Novembre
Fonte

Articoli correlati sul nostro BLOG


Clicca qui!

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

Torna a casa, Pet! Campagna per il reciclo delle bottiglie di plastica

Posted on ottobre 28, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Buone notizie, Ecologia, Iniziative | Tag:, , , , , , , |

“Torna a casa, Pet!” è l’iniziativa che dal 29 ottobre al 29 novembre coinvolgerà il quartiere del Vomero. Napoli città pilota per il Sud Italia

E’ stato presentata questa mattina al Comune di Napoli “Torna a casa, Pet!”, l’iniziativa promossa dalla SOCIB – Imbottigliatore Autorizzato della The Coca-Cola Company per il Sud Italia – e da ERREPLAST e BIDONVILLE – associazione ambientalista che sostiene la politica del riutilizzo.

Dal 29 ottobre al 29 novembre, in 12 esercizi commerciali del quartiere Vomero, saranno posizionati dei raccoglitori speciali per la raccolta di bottiglie di Pet. Le locandine e decine di migliaia di collarini sulle bottiglie di PET, inviteranno i consumatori a riciclare le confezioni PET attraverso questo messaggio: Dopo aver consumato il prodotto, schiaccia la bottiglia e riportala nel negozio dove l’hai acquistata; deponila nei nostri contenitori e sarà correttamente riciclata. Erreplast ritirerà il Pet e lo riutilizzerà, contribuendo a salvaguardare l’ambiente”.

Il Pet, opportunamente recuperato, sarà trasformato in scaglie e successivamente utilizzato per la realizzazione di t-shirt e felpe che saranno consegnate ai titolari degli esercizi commerciali coinvolti. Al termine, in seguito alla valutazione dei risultati della prima fase, il progetto prevede l’ampliamento dell’iniziativa all’intera città di Napoli.

Napoli è stata scelta come città pilota del progetto che presto interesserà anche le altre regioni del Sud Italia.

Si tratta di un piccolo ma importante passo per diffondere la cultura del riciclo e riutilizzo contro quella dello spreco, contribuire alla soluzione del problema dei rifiuti del territorio, trasformandoli in risorse e promuovere un nuovo percorso che coinvolga soggetti pubblici e privati.

Durante la fiera del Baratto e dell’usato (27 e il 28 ottobre alla Mostra d’Oltremare) “Torna a Csa Pet!” avrà un suo stand promozionale dove i bambini potranno imparare piccole tecniche di riciclo e riutilizzo della plastica.

Fonte


Clicca qui!

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Manifestazione contro l’Inceneritore di Acerra tutto quello che non vi diranno mai i mezzi di Distrazione di Massa [Foto]+[Video]

Posted on ottobre 14, 2007. Filed under: Ambiente, Ecologia, Italia, MalagutiMania, Malasanità, Napoli, News in Italia, Novità, Video | Tag:, , , , , , , , |

Image Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing (le facce dei Politici sui sacchetti dell’immondizia che ballano, vedi il Video)
Image Hosted by PicturePush Image Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing
Mentre i Giornali e le Tv, i cosiddetti mezzi di informazione tradizionale tacciono ancora una volta divenendo sempre più giorno dopo giorno esclusivamente MEZZI DI DISTRAZIONE DI MASSA, ieri 13 Ottobre 2007 si è svolta una manifestazione a livello Nazionale contro l’Inceneritore di Acerra.

La manifestazione si è svolta con un’ampia partecipazione, infatti c’erano gruppi dal Nord – Centro e Sud Italia, in particolare i gruppi No dal Molin Image Hosted by PicturePush e padre Alex Zanotelli.

Per quanto riguarda i gruppi del territorio del Napoletano erano presenti i MeetUp di Napoli ed Acerra.

Da sottolineare la mancanza di Legambiente ed altre strutture organizzative che a questo punto restano fuori da questi discorsi che ci riguardano da vicino e si schierano con le Lobby del potere economico e i gruppi politici che hanno interesse a realizzare queste opere/business che sono dannose per noi ma riempiono le loro tasche.

Ancora da segnalare il fatto che la famiglia Cannavacciuolo subisce oltre il danno anche la beffa perchè costretti a pagare una multa di 1600€ a testa per aver portato le loro pecore fuori da Acerra per farle analizzare.

A questo punto l’iformazione ce la facciamo da soli, quindi oltre a leggere questo blog come anche gli altri vi invito tutti (come faccio sempre) a diffidare delle TV dai giornali ed a trovare le fonti di informazione che VOI ritenete attendibili per non essere pilotati ancora una volta.

In conclusione NO ALL’INCENERITORE SI ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Foto della Manifestazione di Acerra 13 10 2007 (clicca qui per vedere l’album)

Fatevi due risate, essì perchè a tutelare l’ambiente ci pensa il cartellone !
Image Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing
Image Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing
Image Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing

Adesso ecco i Video della Manifestazione

DANNI ALLA SALUTE DERIVANTI DAGLI INCENERITORI

 

Update ******
File audio (Mp3 Live)della manifestazione con intervento di padre Alex Zanotelli clicca qui per scaricare la prima parte
File audio (Mp3 Live) della manifestazione con intervento di padre Alex Zanotelli clicca qui per scaricare la seconda parte

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Danni alla salute derivanti dagli Inceneritori [Video]

Posted on ottobre 14, 2007. Filed under: Ambiente, Cultura, Ecologia, Generale, Italia, Video | Tag:, , , , , |

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 2 so far )

No all’incenerimento ed alle megadiscariche, per la difesa della salute, dei territori e dei beni comuni

Posted on ottobre 7, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Cultura, EcoCarburanti, Ecoincentivi, Ecologia, Generale, I nostri amici, Iniziative, Internet, Italia, MalagutiMania, Malasanità, Napoli, News in Italia, Società | Tag:, , , , , , , , , |

No all’incenerimento ed alle megadiscariche
per la difesa della salute, dei territori e dei beni comuni

CORTEO NAZIONALE AD ACERRA
SABATO 13 OTTOBRE ORE 16 STAZIONE CENTRALE FS SCERRA

NO ALL’INCENERIMENTO ED ALLE MEGADISCARICHE

PER LA DIFESA DELLA SALUTE, DEI TERRITORI E DEI BENI COMUNI

In Campania, dopo 14 anni di commissariamento “straordinario” sulla gestione dei rifiuti, la “politica

dell’emergenza” è diventata una strategia per drenare soldi pubblici, sottraendo le scelte ad ogni

espressione di volontà popolare. Da Rastrelli a Bassolino, dal centrodestra al centrosinistra, un accordo

trasversale e consociativo ha espropriato ogni luogo democratico per consegnarsi agli interessi di

comitati d’affari come il gruppo Romiti-FIBE (oggi sotto inchiesta della magistratura, insieme a

Bassolino ed agli altri responsabili della gestione rifiuti di questi anni). Il muro di gomma dei poteri e

degli interessi continua così a ostacolare una messa in discussione vera del piano rifiuti, una valutazione

autentica delle alternative possibili, nel rispetto di salute ed ambiente, e garantisce invece la

riproduzione di gruppi dirigenti delegittimati dalla gente e dai fatti.

Eppure gli stessi ora stanno scrivendo il nuovo piano rifiuti tutto incentrato sull’incenerimento dei

rifiuti, che ha prodotto finora enormi depositi di ecoballe e megadiscariche, sponsorizzato oggi anche dal

ministero dell’ambiente e dal governo prodi, mentre giorno dopo giorno vengono alla luce nuove

informazioni scientifiche sulla estrema nocività degli inceneritori, non solo per la diossina ma anche per

l’impatto delle patologie da nanoparticelle e per il difficile smaltimento delle polveri residue (circa un

terzo della spazzatura bruciata si trasforma in ceneri altamente tossiche da smaltire in discariche

speciali).

L’apertura dell’inceneritore di Acerra, il più grande, inquinante e obsoleto d’Europa in una cittadina

assurta a simbolo della devastazione ambientale, e già riconosciuta “Comune in emergenza diossina”

rappresenta il via libera all’ulteriore devastazione della salute e dell’ambiente, il lasciapassare per gli

altri 2 inceneritori previsti in Campania e gli oltre 14 sul piano nazionale. Opere naturalmente

finanziate con soldi pubblici (il 7% delle bollette ENEL che noi paghiamo) grazie all’utilizzo illegittimo dei

fondi per l’energie alternative, i c.d. CIP 6.

E’ questa una condizione emblematica di quello che in diverse forme avviene in tutto il paese:

il volere dei poteri forti prevarica sempre quello delle comunità e porta avanti una gestione del territorio

fondata esclusivamente sull’utilizzo di inceneritori e discariche, costruzione di centrali termoelettriche a

olio combustibile, a carbone, a turbogas, progetti di rigassificatori, basi militari, treni veloci, etc, in un

contesto in cui corruzione, commissariamento dei poteri democratici, istituto della “concessione” in

regime emergenziale, diventano altrettante strade per tutelare l’arricchimento privato contro il

benessere collettivo. Per tutti questi motivi abbiamo indetto una

MANIFESTAZIONE NAZIONALE AD ACERRA

SABATO 13 OTTOBRE 2007

ore16 STAZIONE CENTRALE F.S. ad ACERRA

concentramento a NAPOLI ore15 PIAZZA GARIBALDI

Rete Campana dei Comitati per la difesa della salute e dell’ambiente

Rifiuti Zero Campania

Per info/contatti/adesioni: retecampanasaluteambiente@noglobal.orghttp://www.noglobal.org – 3477876909

Prime adesioni: Comitato contro il megainceneritore di Acerra, ComER – Comitato Emergenza Rifiuti – San Nicola La strada – Caserta –

San Marco EV, Coordinamento dei comitati per la difesa del territorio Area Vesuviana, Comitato Serre per la vita, Presidio contro la

discarica di Serre, Comitato Carmine Iuorio 23 febbraio – Campagna, Coordinamento uniti per l’ambiente – Giugliano, Qualiano, Villaricca,

Comitato salute/ambiente – Salerno, Assise cittadina per Bagnoli, Coordinamento dei comitati per l’acqua di Napoli e provincia, Comitato

in difesa del vallone di San Rocco, Comitato contro la centrale di Vigliena, Comitato acqua pubblica Salerno, Comitato di lotta delle vele di

Scampia, Comitato contro il termovalorizzatore di Salerno, Comitato “Rio Corbore” Ischia, Comitato Allarme Rifiuti Tossici di Napoli,

Comitato Civico di San Salvatore Telesino, Rete Rifiuti Zero agro nocerino-sarnese, Comitato contro l’inceneritore di rifiuti speciali e

industriali di Nocera Inferiore

Area Antagonista Campana, RdB Precari Autorganizzati (Banchi Nuovi, UdN, MdA Acerra B.Buozzi), Conf. COBAS, RdB/CUB Campania, MdA

Storico Ex Macello, Assise di Palazzo Marigliano, CSOA Officina 99, Laboratorio Occupato SKA, CSOA DAMM, Laboratorio Occupato

Insurgenzia, Red Link, Sinistra Critica, PMLI Campania, Ass. Attac – Fronte Popolare Giugliano, Comitato Attac Napoli, C.S.O.A. Asilo

Politico (SA), P.C.I.M-L, centro sociale Buco1996′ Gioi (SA), WWF Campania, sezione del PdCI “U. Terracini” di Caserta, S.L.A.I. COBAS

AMBIENTE di Acerra, I Grilli Acerrani – Gli Amici di Beppe Grillo di Acerra, Forum ambientalista, TanaLab Aversa, Bottega equo solidale

Tutta n’ata storia – Nocera Inferiore

Rete Nazionale Rifiuti Zero, Coordinamento Dei Comitati Della Piana-Firenze, Prato, Pistoia, La Rete ambientalista della provincia di

Alessandria, I Coordinamento dei Comitati della Fraschetta, Medicina democratica Movimento di lotta per la salute, Assemblea del presidio

permanente “Giulio Maccararo” Montale (PT), “Collettivo liberate gli Orsi” Pistoia, Alternativa Comunista, Comitato “le nuove resistenze”,

Presidio permanente No Dal Molin, Comitati NO TAV, Coordinamento siciliano dei comitati contro gli inceneritori, Movimento per la Difesa

del Territorio Calabria, Presidio permanente no alle discariche Grottaglie-S.Marzano (TA)

www.noglobal.org


Clicca qui!

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

« Articoli precedenti

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...