EcoCarburanti

Un enorme grazie agli Autotrasportatori Italiani, di cuore ! Ecco perchè….

Posted on dicembre 13, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Auto, EcoCarburanti, Ecologia, Generale, Istituzioni, Motori, News in Italia, Società | Tag:, , , , , , , , , |

Vorrei ringraziare personalmente tutti gli autotrasportatori che hanno organizzato il blocco in questi giorni per i seguenti motivi:

1) Avete fatto si che nella mia città io abbia potuto respirare aria buona. Ho ritrovato quell’aria o forse meglio chiamarla con il giusto nome Ossigeno, che non sentivo da quando ero piccolo.

Da quando andavo a scuola e in città il Sabato non si camminava con le auto per tutta la giornata.

Anche adesso ci sono le giornate ecologiche ma non è la stessa cosa, le auto in giro ci sono lo stesso, tra furbi, furbi autorizzati, Euro 4-5-6-7-8…….. insomma è una farsa, invece voi avete fatto in modo che tutti l’abbiano dovuto rispettare, cosa che a nessun Comune d’Italia è mai riuscita.

2) Conseguenza del primo punto. E’ stato bellissimo muoversi a piedi senza traffico, sembrava di essere in una città d’Europa, tipo Amsterdam, tipo Valencia.

3) Sarò cattivo ma è stato bello vedere persone che usano la macchina anche per comprare le sigarette, stare in pena, si è stato bello! Gente che era prontissima a farti avere la benzina sottobanco ad un prezzo maggiorato.

Sceneggiate alle pompe per scavalcare la fila. Figli che accompagnavano i genitori a lavoro perchè la macchina di Papà era senza benzina.

4) Cosa grandissima avete evitato che milioni di teste di Caxxo andassero in giro!!! Come di solito fanno.

5) Io penso che meritiate un premio ed un riconoscimento dal ministero della Salute.

Molti non capiranno quello che ho scritto, e sono sicuro che saranno quei Milioni di teste di caxxo che avete lasciato a piedi 😉

Grazie di da me e i miei polmoni .

Annunci
Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 7 so far )

No all’incenerimento ed alle megadiscariche, per la difesa della salute, dei territori e dei beni comuni

Posted on ottobre 7, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Cultura, EcoCarburanti, Ecoincentivi, Ecologia, Generale, I nostri amici, Iniziative, Internet, Italia, MalagutiMania, Malasanità, Napoli, News in Italia, Società | Tag:, , , , , , , , , |

No all’incenerimento ed alle megadiscariche
per la difesa della salute, dei territori e dei beni comuni

CORTEO NAZIONALE AD ACERRA
SABATO 13 OTTOBRE ORE 16 STAZIONE CENTRALE FS SCERRA

NO ALL’INCENERIMENTO ED ALLE MEGADISCARICHE

PER LA DIFESA DELLA SALUTE, DEI TERRITORI E DEI BENI COMUNI

In Campania, dopo 14 anni di commissariamento “straordinario” sulla gestione dei rifiuti, la “politica

dell’emergenza” è diventata una strategia per drenare soldi pubblici, sottraendo le scelte ad ogni

espressione di volontà popolare. Da Rastrelli a Bassolino, dal centrodestra al centrosinistra, un accordo

trasversale e consociativo ha espropriato ogni luogo democratico per consegnarsi agli interessi di

comitati d’affari come il gruppo Romiti-FIBE (oggi sotto inchiesta della magistratura, insieme a

Bassolino ed agli altri responsabili della gestione rifiuti di questi anni). Il muro di gomma dei poteri e

degli interessi continua così a ostacolare una messa in discussione vera del piano rifiuti, una valutazione

autentica delle alternative possibili, nel rispetto di salute ed ambiente, e garantisce invece la

riproduzione di gruppi dirigenti delegittimati dalla gente e dai fatti.

Eppure gli stessi ora stanno scrivendo il nuovo piano rifiuti tutto incentrato sull’incenerimento dei

rifiuti, che ha prodotto finora enormi depositi di ecoballe e megadiscariche, sponsorizzato oggi anche dal

ministero dell’ambiente e dal governo prodi, mentre giorno dopo giorno vengono alla luce nuove

informazioni scientifiche sulla estrema nocività degli inceneritori, non solo per la diossina ma anche per

l’impatto delle patologie da nanoparticelle e per il difficile smaltimento delle polveri residue (circa un

terzo della spazzatura bruciata si trasforma in ceneri altamente tossiche da smaltire in discariche

speciali).

L’apertura dell’inceneritore di Acerra, il più grande, inquinante e obsoleto d’Europa in una cittadina

assurta a simbolo della devastazione ambientale, e già riconosciuta “Comune in emergenza diossina”

rappresenta il via libera all’ulteriore devastazione della salute e dell’ambiente, il lasciapassare per gli

altri 2 inceneritori previsti in Campania e gli oltre 14 sul piano nazionale. Opere naturalmente

finanziate con soldi pubblici (il 7% delle bollette ENEL che noi paghiamo) grazie all’utilizzo illegittimo dei

fondi per l’energie alternative, i c.d. CIP 6.

E’ questa una condizione emblematica di quello che in diverse forme avviene in tutto il paese:

il volere dei poteri forti prevarica sempre quello delle comunità e porta avanti una gestione del territorio

fondata esclusivamente sull’utilizzo di inceneritori e discariche, costruzione di centrali termoelettriche a

olio combustibile, a carbone, a turbogas, progetti di rigassificatori, basi militari, treni veloci, etc, in un

contesto in cui corruzione, commissariamento dei poteri democratici, istituto della “concessione” in

regime emergenziale, diventano altrettante strade per tutelare l’arricchimento privato contro il

benessere collettivo. Per tutti questi motivi abbiamo indetto una

MANIFESTAZIONE NAZIONALE AD ACERRA

SABATO 13 OTTOBRE 2007

ore16 STAZIONE CENTRALE F.S. ad ACERRA

concentramento a NAPOLI ore15 PIAZZA GARIBALDI

Rete Campana dei Comitati per la difesa della salute e dell’ambiente

Rifiuti Zero Campania

Per info/contatti/adesioni: retecampanasaluteambiente@noglobal.orghttp://www.noglobal.org – 3477876909

Prime adesioni: Comitato contro il megainceneritore di Acerra, ComER – Comitato Emergenza Rifiuti – San Nicola La strada – Caserta –

San Marco EV, Coordinamento dei comitati per la difesa del territorio Area Vesuviana, Comitato Serre per la vita, Presidio contro la

discarica di Serre, Comitato Carmine Iuorio 23 febbraio – Campagna, Coordinamento uniti per l’ambiente – Giugliano, Qualiano, Villaricca,

Comitato salute/ambiente – Salerno, Assise cittadina per Bagnoli, Coordinamento dei comitati per l’acqua di Napoli e provincia, Comitato

in difesa del vallone di San Rocco, Comitato contro la centrale di Vigliena, Comitato acqua pubblica Salerno, Comitato di lotta delle vele di

Scampia, Comitato contro il termovalorizzatore di Salerno, Comitato “Rio Corbore” Ischia, Comitato Allarme Rifiuti Tossici di Napoli,

Comitato Civico di San Salvatore Telesino, Rete Rifiuti Zero agro nocerino-sarnese, Comitato contro l’inceneritore di rifiuti speciali e

industriali di Nocera Inferiore

Area Antagonista Campana, RdB Precari Autorganizzati (Banchi Nuovi, UdN, MdA Acerra B.Buozzi), Conf. COBAS, RdB/CUB Campania, MdA

Storico Ex Macello, Assise di Palazzo Marigliano, CSOA Officina 99, Laboratorio Occupato SKA, CSOA DAMM, Laboratorio Occupato

Insurgenzia, Red Link, Sinistra Critica, PMLI Campania, Ass. Attac – Fronte Popolare Giugliano, Comitato Attac Napoli, C.S.O.A. Asilo

Politico (SA), P.C.I.M-L, centro sociale Buco1996′ Gioi (SA), WWF Campania, sezione del PdCI “U. Terracini” di Caserta, S.L.A.I. COBAS

AMBIENTE di Acerra, I Grilli Acerrani – Gli Amici di Beppe Grillo di Acerra, Forum ambientalista, TanaLab Aversa, Bottega equo solidale

Tutta n’ata storia – Nocera Inferiore

Rete Nazionale Rifiuti Zero, Coordinamento Dei Comitati Della Piana-Firenze, Prato, Pistoia, La Rete ambientalista della provincia di

Alessandria, I Coordinamento dei Comitati della Fraschetta, Medicina democratica Movimento di lotta per la salute, Assemblea del presidio

permanente “Giulio Maccararo” Montale (PT), “Collettivo liberate gli Orsi” Pistoia, Alternativa Comunista, Comitato “le nuove resistenze”,

Presidio permanente No Dal Molin, Comitati NO TAV, Coordinamento siciliano dei comitati contro gli inceneritori, Movimento per la Difesa

del Territorio Calabria, Presidio permanente no alle discariche Grottaglie-S.Marzano (TA)

www.noglobal.org


Clicca qui!

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Scooter Elettrici, adesso si fà sul serio

Posted on maggio 24, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, EcoCarburanti, Ecologia, Italia, MalagutiMania, Motori, News in Italia, Scooter, Scooter Elettrici |

Dal sito della regione Lombardia

Due maxi scooter elettrici e quindi non inquinanti sono stati consegnati oggi in Regione Lombardia al presidente Roberto Formigoni e all’assessore alle Reti, Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo Sostenibile, Massimo Buscemi, dalla Vectrix. I due mezzi, in comodato gratuito per tre mesi, sono a disposizione del personale regionale come alternativa alle autovetture di servizio. Al termine di questo test l’operazione potrà essere ampliata.

“L’impegno di Regione Lombardia per le energie alternative e la sostenibilità – ha detto l’assessore Buscemi – procede a tutto campo. Ci stiamo impegnando per realizzare un regolamento che disciplini la bioedilizia nelle nuove costruzioni e nelle ristrutturazioni dei palazzi lombardi, abbiamo finanziato l’acquisto di auto ecologiche in sostituzione di quelle particolarmente inquinanti e oggi sperimentiamo l’utilizzo degli scooter elettrici per tutti quei servizi giornalieri, effettuati dal personale regionale, che finora venivano svolti in auto”.

“Abbiamo di fronte un grande impegno – ha sottolineato il presidente Formigoni – quello cioè di ridurre l’inquinamento atmosferico e migliorare la qualità dell’ambiente. Da anni siamo impegnati su questi due fronti difficili da conciliare ma che non ci spaventano”.

I maxi scooter elettrici garantiscono anche un risparmio economico: 150 euro di ricarica elettrica ogni 10.000 km, contro 750 euro di carburante per uno scooter a benzina. Tra l’altro, i due scooter in dotazione a Regione Lombardia saranno ricaricati con due colonnine che erogano elettricità prodotta con pannelli fotovoltaici. A Formigoni e Buscemi la Vectrix ha consegnato anche l’attestato di “Ambasciatori dell’elettrico”.

SCHEDA TECNICA – Queste le caratteristiche del maxi scooter elettrico, in cui ciclistica e meccanica sono italiane:

Velocità massima: 100 chilometri all’ora
Autonomia: 110 chilometri a una velocità media di 40 all’ora
Accelerazione: 0-50 km/h in 3,6 secondi; 0-80 km/h in 6,8 secondi
Ricarica: in due ore raggiunge l’80 per cento
Sistema di ricarica: tramite una comune presa da 220V
Cicli di ricarica: 1.700
Motore: Elettrico di tipo Brushless a magneti permanenti prodotto dalla SBC di Cinisello Balsamo (Milano)
Freni: Brembo (Bergamo). (Ln)

Il sito di chi produce questi scooter elettrici è www.vectrix.com

Avrei voluto postare qualche immagine in più o qualcosa tratto dal sito per discuterne, ma qui ne viene fatto espressamente divieto.

Che ne dite quanto tempo occorrerà affinche gli scooter alimentati elettricamente raggiungano quelli a benzina?

Resta il fatto che secondo il mio modesto parere uno scooter elettrico risulta non inquinante se viene ricaricato con una fonte rinnovabile come l’energia solare, altrimenti se lo devo ricaricare con la corrente della rete che viene prodotta con le centrali ad olio e/o combustione, tanto vale che continuiamo ad andare con quelli a benzina, non vi pare?

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

Velozzi l’auto sportiva ed ecologica che vuole informare il mondo sull’ambiente

Posted on aprile 14, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Auto, EcoCarburanti, Ecologia, Hitech, MalagutiMania, Motori |

Il team di sviluppo di quest’auto, parteciperà al premio auto.xprize.org.

L’idea dei costruttori della Velozzi è quella di un veicolo Multi fuel.

Infatti non pensano che i veicoli elettrici, possano essere la soluzione, perchè anche se un veicolo mosso da elettricità produce inquinamento zero, il problema stà nell’immaginare di avere tutti i veicoli del mondo mossi dall’elettricità e nell’essere conscienti che noi non riusciamo a produrre nemmeno l’energia elettrica per le nostre esigenze quotidiane (vedi i black out estivi) quindi come possiamo pensare di alimentare tutte le auto del mondo?  

Il concetto della turbina che è in fase di sviluppo da questo team di ricercatori  è il seguente :

This micro turbine battery charger will create electricity to charge the battery pack system that in turn will feed electricity to the electric motor. You will be able to go to a gas station and fill the tank with any heavy fuel and run the micro turbine battery charger on board to recharge the battery system, as you drive which, in turns power the electric engines. This gives you freedom not to rely only on an electrical outlet to recharge the system, like pure electric cars do, but we will be able to use the current gas infrastructure. Further more, you will still be able to charge the battery pack system at home as well, if you have a clean source of electricity. Velozzi wants to give the consumers different options to help the environment. Remember. Electricity is only an environmental friendly power, if it comes from a clean source. Most electricity in the U.S. and in the world comes from coal burning, which is one of the worst pollutants industries in the world. Energy developed from the velozzi micro turbine battery charger, is a much more environmental friendly form of energy than the electricity coming from the electrical grid.  

Maggiori info su www.velozzi.org

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Graseball really, la corsa dei veicoli alimentati a Biofuel

Posted on marzo 31, 2007. Filed under: Ambiente, Curiosità, EcoCarburanti, Ecologia, Esteri, Generale, Internet, Motori |

http://www.greaseballrally.com/

Oggi girando per la rete scopriamo questa competizione, che coinvolge i mezzi più disparati in una “folle corsa” dagli U.S.A giù sino al Costa Rica, e la particolarità della gara è che sono alimentati con carburanti Ecologici.

La manifestazione si propone anche negli anni prossimi di far tappa in Europa ed Africa.

Dando un occhio ai mezzi in gara, ci ricorda un pò quel cartone animato di tanti anni fà Wacky Racers

La corsa parte domani 1 Aprile e probabilmente gli aggiornamenti verranno comunicati tramite il loro Blog


Clicca qui!

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...