Dov’è finita la libertà di scelta – parte I

Posted on novembre 29, 2007. Filed under: MalagutiMania |

Tutte le mattine alle 6.50 il mio telefonino Nokia mi sveglia (non credo che questa sia pubgblicità occulta, e non
credo nemmeno che la gente compri la ferrarelle perchè lòa beve il maresciallo rocca).
Lo accendo e lui comunica ad una cella che il mio numero di telefono è attivo e che ricevo e trasmetto da una
 determinata posizione ( non posso dire il mio numero di telefono perchè altrimenti una massa di deficienti
che non ha nulla da fare comincia a farmi squilli per ammazzare il tempo).
Vado in bagno, faccio la cacca e mi pulisco il **** con la carta igienica “foxy” e penso “dannazione, ma perchè
anche la carta igienica deve essere sponsorizzata?”.
Poi preparo la colazione e guardo la striscia del mattino del tg5…
La stessa sequela di informazioni ripetute alla nausea, poi il “trasmettiamo adesso dai mercati stranieri…”,
 una serie di dati incomprensibili ai più ma che vengono trasmessi da anni. Mi domando ” ma sono incredibilmente ignorante,
o la maggior parte del pubblico della striscia del mattino del tg5 sono agenti di borsa…”
Si parla di referendum, che mi hanno insegnato essere lo strumento di partecipazione più diretto alla vita democratica-
E allora mi domando come posso esprimere il mio consenso/dissenso su:

“Primo quesito
Volete voi che sia abrogato il Decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, nel testo risultante per effetto di modificazioni ed integrazioni successive, titolato “Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei Deputati”, limitatamente alle seguenti parti:
art. 14-bis, comma 1;
art. 14-bis, comma 2;
art. 14-bis, comma 3, limitatamente alle parole: “I partiti o i gruppi politici organizzati tra loro collegati in coalizione che si candidano a governare depositano un unico programma elettorale nel quale dichiarano il nome e cognome della persona da loro indicata come unico capo della coalizione.”;
art. 14-bis, comma 5, limitatamente alle parole: “dei collegamenti ammessi”;
art. 18-bis, comma 2, limitatamente alle parole: “Nessuna sottoscrizione è altresì richiesta per i partiti o gruppi politici che abbiano effettuato le dichiarazioni di collegamento ai sensi dell’articolo 14-bis, comma 1, con almeno due partiti o gruppi politici di cui al primo periodo e abbiano conseguito almeno un seggio in occasione delle ultime elezioni per il Parlamento europeo, con contrassegno identico a quello depositato ai sensi dell’articolo 14.”;
art. 24, numero 2), limitatamente alle parole: “alle coalizioni e”;
art. 24, numero 2), limitatamente alle parole: “non collegate”;
art. 24, numero 2), limitatamente alle parole: “, nonché, per ciascuna coalizione, l’ordine dei contrassegni delle liste della coalizione”;
art. 31, comma 2, limitatamente alle parole: “delle liste collegate appartenenti alla stessa coalizione”;
art. 31, comma 2, limitatamente alle parole: “di seguito, in linea orizzontale, uno accanto all’altro, su un’unica riga”
art. 31, comma 2, limitatamente alle parole: “delle coalizioni e”
art. 31, comma 2, limitatamente alle parole: “non collegate”
art. 31, comma 2, limitatamente alle parole: “di ciascuna coalizione”;
art. 83, comma 1, numero 2);
art. 83, comma 1, numero 3), lettera a);
art. 83, comma 1, numero 3), lettera b), limitatamente alle parole: “non collegate” e alle parole “non collegate”;
art. 83, comma 1, numero 3), lettera b), limitatamente alle parole: “, nonché le liste delle coalizioni che non hanno superato la percentuale di cui alla lettera a) ma che abbiano conseguito sul piano nazionale almeno il 4 per cento dei voti validi espressi ovvero che siano rappresentative di minoranze linguistiche riconosciute, presentate esclusivamente in una delle circoscrizioni comprese in regioni il cui statuto speciale prevede una particolare tutela di tali minoranze linguistiche, che abbiano conseguito almeno il 20 per cento dei voti validi espressi nella circoscrizione”;
art. 83, comma 1, numero 4), limitatamente alle parole “le coalizioni di liste di cui al numero 3), lettera a), e”;
art. 83, comma 1, numero 4), limitatamente alle parole, ovunque ricorrono: “coalizione di liste o”;
art. 83, comma 1, numero 4), limitatamente alle parole: “coalizioni di liste o”;
art. 83, comma 1, numero 5), limitatamente alle parole: “la coalizione di liste o”;
art. 83, comma 1, numero 6);
art. 83, comma 1, numero 7);
art. 83, comma 1, numero 8), limitatamente alle parole: “varie coalizioni di liste o”;
art. 83, comma 1, numero 8), limitatamente alle parole: “per ciascuna coalizione di liste, divide il totale delle cifre elettorali circoscrizionali di tutte le liste che la compongono per il quoziente elettorale nazionale di cui al numero 4), ottenendo così l’indice relativo ai seggi da attribuire nella circoscrizione alle liste della coalizione medesima. Analogamente,”;
art. 83, comma 1, numero 8), limitatamente alle parole, ovunque ricorrono: “coalizione di liste o”;
art. 83, comma 1, numero 8), limitatamente alle parole, ovunque ricorrono: “coalizioni di liste o”;
art. 83, comma 1, numero 8), limitatamente alle parole: “coalizioni o”;
art. 83, comma 1, numero 9);
art. 83, comma 2, limitatamente alle parole: “la coalizione di liste o”;
art. 83, comma 2, limitatamente alle parole: “coalizione di liste o”;
art. 83, comma 2, limitatamente alle parole: “di tutte le liste della coalizione o”;
art. 83, comma 3, limitatamente alle parole: “coalizioni di liste e”;
art. 83, comma 3, limitatamente alle parole, ovunque ricorrono: “coalizione di liste o”;
art. 83, comma 3, limitatamente alle parole: “coalizioni di liste o”;
art. 83, comma 4;
art. 83, comma 5, limitatamente alle parole: “numero 6),”;
art. 83, comma 5, limitatamente alle parole: “e 9)”;
art. 83, comma 5, limitatamente alle parole: “coalizione di liste o”;
art. 83, comma 5, limitatamente alle parole: “coalizioni di liste o”;
art. 84, comma 3.
Secondo quesito
Volete voi che sia abrogato il Decreto legislativo 20 dicembre 1993, n. 533, nel testo risultante per effetto di modificazioni ed integrazioni successive, titolato “Testo unico delle leggi recanti norme per l’elezione del Senato della Repubblica”, limitatamente alle seguenti parti:
art. 1, comma 2, limitatamente alle parole: “di coalizione”;
art. 9, comma 3, limitatamente alla parole: “Nessuna sottoscrizione è altresì richiesta per i partiti o gruppi politici che abbiano effettuato le dichiarazioni di collegamento ai sensi dell’articolo 14-bis, comma 1, del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei deputati, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, con almeno due partiti o gruppi politici di cui al primo periodo del presente comma e abbiano conseguito almeno un seggio in occasione delle ultime elezioni per il Parlamento europeo, con contrassegno identico a quello depositato ai sensi dell’articolo 14 del citato testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 361 del 1957.”;
art. 11, comma 1, lettera a), limitatamente alle parole: “alle coalizioni e”;
art. 11, comma 1, lettera a), limitatamente alle parole: “non collegate”;
art. 11, comma 1, lettera a), limitatamente alle parole: “, nonché, per ciascuna coalizione, l’ordine dei contrassegni delle liste della coalizione”;
art. 11, comma 3, limitatamente alle parole: “delle liste collegate appartenenti alla stessa coalizione”;
art. 11, comma 3, limitatamente alle parole: “di seguito, in linea orizzontale, uno accanto all’altro, su un’unica riga”.
art. 11, comma 3, limitatamente alle parole: “delle coalizioni e”
art. 11, comma 3, limitatamente alle parole: “non collegate”
art. 11, comma 3, limitatamente alle parole: “di ciascuna coalizione”;
art. 16, comma 1, lettera a), limitatamente alle parole: “. Determina inoltre la cifra elettorale circoscrizionale di ciascuna coalizione di liste, data dalla somma delle cifre elettorali circoscrizionali di tutte le liste che la compongono”;
art. 16, comma 1, lettera b), numero 1);
art. 16, comma 1, lettera b), numero 2), limitatamente alle parole: “non collegate”;
art. 16, comma 1, lettera b), numero 2), limitatamente alle parole: “nonché le liste che, pur appartenendo a coalizioni che non hanno superato la percentuale di cui al numero 1), abbiano conseguito sul piano regionale almeno l’8 per cento dei voti validi espressi”;
art. 17, comma 1, limitatamente alle parole: “le coalizioni di liste e”;
art. 17, comma 1, limitatamente alle parole, ovunque ricorrono: “coalizione di liste o”;
art. 17, comma 2, limitatamente alle parole: “la coalizione di liste o”;
art. 17, comma 3;
art. 17, comma 4, limitatamente alle parole: “alla coalizione di liste o”;
art. 17, comma 5, limitatamente alle parole, ovunque ricorrono: “coalizione di liste o”;
art. 17, comma 5, limitatamente alle parole: “alle coalizioni di liste e”;
art. 17, comma 6;
art. 17, comma 8;
art. 19, comma 2.

Terzo quesito
Volete voi che sia abrogato il Decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, nel testo risultante per effetto di modificazioni ed integrazioni successive, titolato “Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei Deputati”, limitatamente alle seguenti parti:
art. 19, limitatamente alle parole: “nella stessa”,
art. 85
E non sono ancora neanche le otto!!!

(To be continued)

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: