Dipendenti Statali e Italiani SVEGLIA, il Governo vi stà fregando ancora una volta!

Posted on giugno 24, 2007. Filed under: Attualità, Istituzioni, Italia, MalagutiMania, News in Italia |

Riporto dal Blog di Beppe Grillo, anche se chi ha un parente che lavori nella Scuola pubblica o al Comune già ne ha sentito parlare

CITAZIONE

I vecchietti potranno finalmente chiedere un prestito. Anche se hanno novant’anni. E farsi un futuro con un mutuo quarantennale sulla prima casa. Non è mai troppo tardi. E’ necessario un solo requisito: essere pensionati statali. Il prestito sarà erogato dall’Inpdap grazie a un “contributo di solidarietà” prelevato mensilmente dalla pensione. In modo tacito e elegante. Alla Arsenio Lupin, con il solito trucco del silenzio assenso.
Una volta il silenzio era d’oro, adesso ha un odore di m..da. Il prelievo con destrezza dalla pensione renderà il pensionato più povero ma allo stesso tempo gli consentirà di partecipare alla lotteria del prestito. E’ una lotteria perchè il prestito è discrezionale, decide l’Inpdap di volta in volta.
E’ tutto vero, è un decreto del ministero dell’Economia. Credetemi, sono sempre loro, sempre in agguato. Dal prelievo notturno dal nostro conto corrente di Amato, allo scippo del Tfr.
La lettera di un blogger spiega tutto.

“ Caro Beppe,
il Ministero dell’Economia per decreto ha stabilito che i dipendenti pubblici devono sottoporsi ad una tassa (più che altro una estorsione) detta “contributo di solidarietà”, che impone l’iscrizione dei pensionati usufruenti di trattamento a carico dell’Inpdap e dei dipendenti e pensionati di enti e amministrazioni pubbliche iscritti ai fini pensionistici presso enti o gestioni previdenziali diverse dall’Inpdap, alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dell’Inpdap stesso. Il Decreto stabilisce che i dipendenti ancora in servizio e i pensionati Inpdap (ma anche quelli che sono iscritti a enti o gestioni previdenziali diversi dall’Inpdap) a decorrere dal mese seguente alla scadenza di sei mesi dalla data di entrata in vigore del “Regolamento di attuazione dell’articolo unico, comma 347 della legge 23 dicembre 2005 n.266” (Legge Finanziaria 2006) sono iscritti di diritto! alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali alla quale devono versare contributi pari a:
– 0,35% della retribuzione contributiva, per i dipendenti in servizio,
– 0,15% dell’ammontare loro della pensione, per i pensionati.
Le “gabelle” saranno mensilmente prelevate dagli emolumenti corrisposti a lavoratori e pensionati a partire dalla data dell’iscrizione forzata (il periodo in questione è iniziato a decorrere dal 25.04.07) a meno che non giunga disdetta da parte del lavoratore/pensionato. Naturalmente, se qualcuno non vuole farsi fregare i propri soldi cominci a scrivere la letterina all’Inpdap e lo faccia entro sei mesi, altrimenti varrà la regola del silenzio assenso.
Ecco come agisce il governo dei deboli, ti fo..e su stipendi e pensioni, che, tra l’altro, sono già tra i più bassi d’Europa, ma ti dà la possibilità di non farti derubare a cuor leggero.
Secondo la Cisal Fipal questa manovra truffaldina è simile a quella per i fondi pensione che soppianteranno il TFR. Peraltro, così come per i fondi, l’iscrizione forzata alla citata Gestione costituisce un danno per i lavoratori. Per quelli che sono lontani dalla pensione in primo luogo. Questi ultimi possono già accedere a prestiti e mutui di natura assistenziale erogati dall’Inps e senza limitazioni importanti. Al contrario, l’Inpdap compila macchinose graduatorie annuali per l’accesso a questi benefici, con tempi che si dilatano sensibilmente.
Non conviene, inoltre, neppure a tutti i dipendenti vicini all’età pensionabile che non hanno intenzione di accedere a prestiti dopo la pensione o che non vogliono prorogare prestiti già in essere, i quali potrebbero andare ad incidere sulla liquidazione.
Che dire, abbiamo un grande fratello fiscale dal volto sinistro che veglia su di noi e stabilisce (secondo i ben noti studi di settore) quanto dobbiamo guadagnare per essere in regola con le sue previsioni da strapazzo. Adesso provano anche a spillarci quattrini senza farci capire nulla e con la formula del silenzio-assenso. Più sinistri di così davvero non si può.”
A.M.

.


http://www.flp.it/notiziari/notiziari_FLP_…/view.asp?id=39

Qui trovate il modulo di recessione da compilare e spedire con Raccomandata di A/R

Pensate sia uno scherzo? Per niente, è l’ultima truffa che stà portando avanti questo governo ai danni dei lavoratori dipendenti….

Poi dicono che fanno la lotta agli evasori…qui l’unica lotta in atto è la caccia ai poveri fessi che regolarmente pagano le tasse, per studiarli analizzarli e RITASSARLI.

Io non sò se avete capito bene di cosa si tratta, è una cosa gravissima.

In pratica il Governo ha deciso di applicare una ritenuta su tutti gli stipendi dei dipendenti senza chiedere loro se consenzienti o meno, proprio come il TFR, per finanziare prestiti a tassi agevolati e mutui ai Pensionati!!!

Ma vi rendete conto che questa è follia? Ci prendono per culo tutti i giorni!!!

Io che sono giovane devo schiattare, se voglio un prestito per comprare una casa da 300.000€ ovvero 600.000.000 Milioni delle Lire, devo subire un tasso di interesse fino al 14% che NON E’ STROZZINAGGIO (grazie alle leggi fatte dagli amici), poi innalzo l’età pensionistica fino a 65 anni, poi la rinnalzo ancora, così chè con le pensioni misere che si hanno, per gli ultimi anni che mi restano da campare chiederò un finanziamento all’INPDAP.

Ma se il vecchio SCHIATTA chi paga? Chi rimane!!!

NON E’ FANTASTICO????

Ma come facciamo a prendergli i soldi….SEMPLICE NON GLI DICIAMO NULLA COME ABBIAM FATTO PER IL TFR…SAI QUANTI CI CASCANO

Ragazzi è la realtà….toglietegli il voto a tutti ormai è già troppo tardi

p.s. compilate e spedite subito la disdetta

Ne discutiamo anche qui

Your Image Ascoltate la verità 😉

Annunci

Make a Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

2 Risposte to “Dipendenti Statali e Italiani SVEGLIA, il Governo vi stà fregando ancora una volta!”

RSS Feed for MalagutiMania–>%Blog”!?@# quando Google non basta! Comments RSS Feed

Ed ecco scovata un’altra manina in tasca…
Il gorverno è perseguibile di scippo aggravato?
Ah, no dimenticavo, è il governo…

*************************************************************************
POLITICI PIU’ RICCHI D’EUROPA E… STIPENDI DA FAME PER OPERAI E IMPIEGATI: è questa l’Italia che vuoi?
*************************************************************************

E’ tempo di abolire gli “onorevoli” stipendi!

E’ tempo di abolire i faraonici assegni mensili dei dirigenti statali che non “sanno” dirigere proprio un bel nulla!

E’ tempo di abolire le disuguaglianze di trattamento economico nell’ambito della pubblica amministrazione!

Ci sono impiegati dello stato che a parità di qualifica percepiscono stipendi con escursioni economiche che vanno dai 300euro ai 3.000euro al mese, dettate soltanto dalla… sede di servizio!

E’ UNA VERGOGNA!!!!!

Il 13 dicembre 2007 è stata presentata alla Camera, dai parlamentari della maggioranza, la proposta di legge n° 3306: un provvedimento che riguardava “l’introduzione di un limite massimo per le retribuzioni dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni, dei magistrati e per il trattamento economico dei parlamentari nazionali ed europei”!

Il PD ha ignorato questo atto parlamentare, quando poteva approvarlo, ricordandosene solo in campagna elettorale!

…ma come si poteva pretendere un tale impegno da chi è indaffarato ogni mese a disfarsi di un extra di 5mila euro!

Caro Valter, gli italiani sono felici di sapere che la “tua” beneficenza (i nostri soldi!!!) finisca in… Africa!

>>>> SOSTIENI ANCHE TU LA NOSTRA BATTAGLIA SU : http://statali.blogspot.com


Where's The Comment Form?

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: