Archive for maggio 2007

Emergenze rifiuti atto 5° ma con una domanda!

Posted on maggio 30, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Cultura, Ecologia, Generale, Internet, Istituzioni, Italia, MalagutiMania, Napoli, News in Italia |

E’ assurda la vita che viviamo tutti i giorni, e preferiamo non pensare piuttosto che rendercene conto.

Così mi capita anche di non dormire a volte e stare li a pensare e ripensare a quali potrebbero essere le risposte alle mie mille domande.

Nella realtà quotidiana, a lavoro e con gli amici parlando dei vari problemi non arrivo a nulla e la cosa più tragica non è questa, ma consiste nel fatto che alla fine riscontro che nessuno la pensa come me e non sanno a mio parere distinguere dal bene e il male, dal vero e il falso.

Questo preambolo per dire semplicemente che la maggior parte delle volte la piccola soddisfazione, di trovare qualcuno che la pensa come me ed interpreta la realtà sempre come me, la ho solo su internet, sui Blog o sul nostro Forum.

Prendo spunto da quest’articolo

Il decreto dell’11 maggio sull’emergenza rifiuti ha individuato quattro siti per sversare il pattume che imperversa sulle strade campane: Savignano Irpino (Avellino), Terzigno (Napoli), Sant’Arcangelo Trimonte (Benevento) e Serre (Salerno).
Di questi, ben due – Terzigno e Serre – si trovano dentro o in prossimità di un parco naturale. 2 su 4: un record. Capisco l’emergenza, ma la domanda sorge più che spontanea: non si trovava proprio niente di meglio delle oasi per aprire le discariche?

Per il geologo Giovan Battista dè Medici, che pare abbia collaborato a titolo gratuito col commissariato per i rifiuti dal gennaio di quest’anno, l’alternativa esiste e come

Lui stesso ha detto in una recente conferenza di aver consegnato al commissariato – nel mese di febbraio – una lista di siti idonei per le discariche (Vallesaccarda, Vallata, Macedonia e Bisaccia), siti che si sarebbero potuti mettere a norma nel giro di 20 giorni. Il geologo afferma di non capire perché Bertolaso e la sua vice Di Gennaro si siano incaponiti nell’uso di cave dismesse e nella scelta di aree sensibili dal punto di vista ambientale.

Per il professor dè Medici, le aree individuate da lui e dal suo staff sono ideali non solo dal punto di vista ambientale e geologico, ma anche dal punto di vista strategico, perché servite da una serie di superstrade interne, già utilizzate da camion che trasportano enormi pale eoliche, quindi adatte ai compattatori dei rifiuti.

Pare inoltre che sia i coordinatori del Ministero dell’Ambiente, che i dirigenti dell’Apat appoggiassero le scelte del dè Medici, ma che la Dott.ssa Di Gennaro insistesse sul sito di Serre di Persano.

Se le cose stanno così, la storia infinita dell’emergenza rifiuti si tinge di giallo: visto che il Prof. dè Medici afferma di non aver mai ricevuto risposta sul perché delle scelte del commissariato, credo che a questo punto il commissariato una risposta la deva, tanto più che oggi il famoso decreto sull’emergenza rifiuti fa il suo spettacolare ingresso nelle aule del Senato e precisamente alla commissione ambiente, dove inizia la discussione per la sua conversione in legge. Ci aspettiamo grandi chiarimenti dall’analisi che la commissione compirà, perché una cosa è certa: l’emergenza non esime dal compiere scelte motivate. Può darsi che il Prof. dè Medici si sbagli, ma è importante avere tutti gli elementi per giudicare. Quello che mi domando io è: se il commissariato ha agito bene, perché non spiega chiaramente i motivi della scelta delle oasi sul proprio curatissimo sito internet? Ci vuole un’audizione al senato per spiegare i motivi di una scelta così grave? Cosa non andava negli altri siti che erano stati proposti?

La domanda che mi ponevo settimane fà è la seguente:

“Come mai ogni volta che siamo alle strette con l’emergenza rifiuti ci viene proposta come sito per la discarica un’Oasi?”

Serre, un posto bellissimo, e chi lo aveva mai visto o sentito nominare!!! Io non lo conoscevo prima, ho visto le immagini in TV ed è un posto bellissimo, come è possibile farci una discarica?

Bhè l’unica spiegazione possibile è che ci viene proposto un luogo così bello in modo che l’opinione pubblica non possa accettare una discarica in un Oasi e quindi di conseguenza accetta l’altra possiblità che consiste nel fare e/o pagare tutto ciò che dice Bertolaso, Bassolino e Iervolino no? La risposta è Sì!

Forse sarò uno sciocco, ignorante e poco pratico nella risoluzione dei problemi causa non conoscenza delle problematiche logistiche e tecniche per quanto concerne i rifiuti, ma mi chiedevo anche quanto segue:

“Se abbiamo mandato i rifiuti in Germania, poi anche in Sicilia con le navi (giustamente rispediti al mittente), perchè non è possibile inviare in quantità parziali un Tot di rifiuti in ogni regione d’Italia in modo che ci aiutino a smaltire l’eccesso sino a che non si risolve il problema? Per la serie un pò per ciascuno non fà male a nessuno!”

Queste domande ve le siete fatte e quindi non sono l’unico o pensate ancora che la soluzione sia portare i sacchetti sotto il Municipio?

 Altri link  12 – 3 – 4

Annunci
Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 7 so far )

schermo oled flessibile da Sony [Video]

Posted on maggio 27, 2007. Filed under: Hitech, Internet, MalagutiMania, Novità, sony, Video |

 

Fonte Sony ; Pinktentacle

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Verona Vergogna

Posted on maggio 26, 2007. Filed under: Attualità, Generale, Italia, MalagutiMania, Napoli, News in Italia |

 

Oggi 26 Maggio 2007, durante la partita Verona-Napoli del campionato di Serie B, diverse persone tifose (termine poco appropiato) hanno invaso la tribuna stampa costringendo le televisioni locali tra cui Canale9 ed anche i cronisti di Sky ad interrompere le riprese con le proprie telecamere.

Dopo una decina di minuti sono intervenute le forze dell’ordine circondando i giornalisti e costringendo questi ultimi a lavorare impiedi perchè la loro sola presenza infastidiva la visuale.

Non è la prima volta che accadono questi episodi, infatti era successa la stessa cosa a Brescia.

Questa è la conseguenza di quando non fanno andare ingiustamente i supporters del Napoli in trasferta, e quindi accade che pochi vermiciattoli se la prendono con i giornalisti che stanno lì per lavorare.

A questo punto se una partita è a rischio la si deve giocare a porte chiuse!! Punto e basta.

Verona hai fatto un’altra brutta figura.

da Napolisoccer.net

CLAMOROSO: GLI STEWART DI VERONA FANNO TOGLIERE LA SCIARPA AI GIORNALISTI

26 May 2007, 15:47

Episodio clamoroso in tribuna stampa a Verona. Oltre ai continui cori razzisti contro i tifosi napoletani, contro la società nonchè contro la città partenopea, alcuni stewart in servizio alla tribuna stampa di Verona hanno imposto agli inviati di Telecaprisport Nello Odierna e Paolo Del Genio, di togliersi la sciarpa del Napoli. Ai colleghi della televisione campana va la nostra solidarietà.

***Update del 28/05/07****

ecco il video

Vergogna! Vergogna! Vergogna! Un popolo intero messo alle porte per poi assistere ad aggressioni programmate, violente e razziste dei tifosi del Verona assiepati in tribuna! Bravi! Incredulità e solidarietà sono i sentimenti che vengono fuori da tutta questa assurda storia.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

Rapporto sulle acque di balneazione 2007 in Italia

Posted on maggio 26, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, Ecologia, Italia, MalagutiMania, News in Italia |

Dal sito del Minisetero della Salute

Il 91,3 per cento delle acque costiere italiane sono balneabili.  E’ questo il dato principale dell’annuale Rapporto sulle acque di balneazione che presenta i dati sulla balneabilità delle acque italiane marine, lacustri e fluviali. I dati derivano da un imponente lavoro delle strutture regionali, Arpa, e Asl che hanno controllato ben 4.667 punti di prelievo marini,  5.410 Km di coste, e circa 478 punti di prelievo lacustre e 7 fluviali, con 52.745 campioni/anno.

Confermato il trend di miglioramento rispetto agli anni precedenti. “La balneabilita’ delle nostre coste – commenta il sottosegretario alla Salute Gian Paolo Patta – è tra le migliori d’Europa, con una media che supera il 90%. E i controlli sono costanti, rigorsosi e sempre aggiornati”. 

L’annuale Rapporto sulla qualità delle acque di balneazione deriva da un programma di controlli molto articolato. La sorveglianza delle acque di balneazione costituisce infatti un momento importante della tutela della salute pubblica e questo spiega l’attenzione e l’impegno che il Ministero della Salute ha costantemente dato al programma ed alla sua attuazione.

Obiettivo del programma di sorveglianza è l’esatta conoscenza, sia sotto il profilo microbiologico, sia sotto quello fisico-chimico, dello stato delle acque marine, lacustri e fluviali e, quindi, l’identificazione sia delle situazioni di degrado ambientale che di situazioni, anche solo potenzialmente, pericolose. Ciò comporta la necessità, in particolare per Regioni e Comuni, di interdire alla balneazione i tratti di costa che non rispondono ai requisiti di legge, ricorrendo a provvedimenti spesso difficili, soprattutto per regioni a spiccata vocazione turistico-balneare, ed impopolari, ma indispensabili per raggiungere l’obiettivo della massima garanzia per i bagnanti.

La normativa italiana, a garanzia della salute dei cittadini, giudica non idonee alla balneazione anche le acque per le quali, a causa della incompletezza del monitoraggio, non possa essere espressa una valutazione. La normativa italiana in materia di acque di balneazione, già tra le più rigorose in Europa, impone criteri più restrittivi sia per i tratti di costa insufficientemente campionati che per quelli vietati per inquinamento microbiologico: i primi saranno interdetti alla balneazione fino a quando non sarà rispettata la frequenza di campionamento prescritta, le coste inquinate non potranno essere riammesse alla balneazione finché non saranno messi in atto gli opportuni interventi di risanamento e conseguente recupero.

Tale sistema, attualmente, rappresenta un momento di eccellenza nei programmi di sorveglianza sanitaria in Italia costituendo un data base affidabile ed utile per consentire di attuare e valutare, correggendole se del caso, le azioni di risanamento ambientale e di prevenzione sanitaria. D’altra parte, questa esperienza mostra come le sinergie operative e tecnico-scientifiche tra Organismi dello Stato Centrale e delle Regioni, anche nelle loro articolazioni territoriali, produca un effetto favorevole con miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia del sistema.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Dai un volto al tuo albero

Posted on maggio 26, 2007. Filed under: Curiosità, Generale, MalagutiMania |

 

Hai un albero, piccolo medio o grande che sia?

Perchè non renderlo particolare, magari donandogli un volto?

Questo è ciò che dice questo sito, che vende “decorazione per alberi ed altri accessori da giardino”

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Questo si che è un Clone dell’iPhone..Apole iPhone

Posted on maggio 26, 2007. Filed under: Curiosità, Internet, MalagutiMania, MP3 Players, Novità, Telefonia |

Image Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing

Your Image Your Image

Bellissimo no?? Altro che Meizu M8 questo copia il logo e il nome, fantastico….evviva la Cina 😀

Link per l’iPhone Apole

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

Una torta in scala per festeggiare la nuova Skoda Fabia

Posted on maggio 26, 2007. Filed under: Auto, Curiosità, Generale, Internet, MalagutiMania, Motori, Novità, Skoda |

Image Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing

E’ proprio il caso di dire GUSTATEVI IL VIDEO !!!!

Qui il sito della Skoda Fabia

Image Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing

Hey la macchina che vedete nella foto è una torta gigante 🙂

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Luce Led per il tuo rubinetto

Posted on maggio 26, 2007. Filed under: Curiosità, Led, MalagutiMania, Novità |

Come sarebbe il vostro rubinetto dotandolo di luce blu quando scorre acqua fredda oppure di luce rossa quando scorre acqua calda?

Senz’altro uno sballo! Su www.merlinsbox.com ci sono tante cose particolari e divertenti che normalmente non si trovano in giro, in questo caso il sito dice che la luce Led si adatta facilmente al 95% dei rubinetti ed è molto semplice installare il tutto in quanto si tratta di un semplice adattatore.

E’ inoltre consigliato per i bambini per aiutarli a distinguere tra caldo è freddo.

Personalmente non ritengo che l’uso vada bene per i bambini, atrimenti c’è il rischio che da grande si scotti sempre perchè ovunque andrà gli mancheranno i colori 🙂

Rimane davvero una cosa molto simpatica e il costo è inferiore ai 15€, purtroppo il sito non spedisce in Europa.

Ma cercando ho trovato anche chi lo vende in Italia, ma come al solito costa molto di più, infatti arriviamo a 50€, il sito è questo

Your Image Your Image Your Image

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Scooter Elettrici, adesso si fà sul serio

Posted on maggio 24, 2007. Filed under: Ambiente, Attualità, EcoCarburanti, Ecologia, Italia, MalagutiMania, Motori, News in Italia, Scooter, Scooter Elettrici |

Dal sito della regione Lombardia

Due maxi scooter elettrici e quindi non inquinanti sono stati consegnati oggi in Regione Lombardia al presidente Roberto Formigoni e all’assessore alle Reti, Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo Sostenibile, Massimo Buscemi, dalla Vectrix. I due mezzi, in comodato gratuito per tre mesi, sono a disposizione del personale regionale come alternativa alle autovetture di servizio. Al termine di questo test l’operazione potrà essere ampliata.

“L’impegno di Regione Lombardia per le energie alternative e la sostenibilità – ha detto l’assessore Buscemi – procede a tutto campo. Ci stiamo impegnando per realizzare un regolamento che disciplini la bioedilizia nelle nuove costruzioni e nelle ristrutturazioni dei palazzi lombardi, abbiamo finanziato l’acquisto di auto ecologiche in sostituzione di quelle particolarmente inquinanti e oggi sperimentiamo l’utilizzo degli scooter elettrici per tutti quei servizi giornalieri, effettuati dal personale regionale, che finora venivano svolti in auto”.

“Abbiamo di fronte un grande impegno – ha sottolineato il presidente Formigoni – quello cioè di ridurre l’inquinamento atmosferico e migliorare la qualità dell’ambiente. Da anni siamo impegnati su questi due fronti difficili da conciliare ma che non ci spaventano”.

I maxi scooter elettrici garantiscono anche un risparmio economico: 150 euro di ricarica elettrica ogni 10.000 km, contro 750 euro di carburante per uno scooter a benzina. Tra l’altro, i due scooter in dotazione a Regione Lombardia saranno ricaricati con due colonnine che erogano elettricità prodotta con pannelli fotovoltaici. A Formigoni e Buscemi la Vectrix ha consegnato anche l’attestato di “Ambasciatori dell’elettrico”.

SCHEDA TECNICA – Queste le caratteristiche del maxi scooter elettrico, in cui ciclistica e meccanica sono italiane:

Velocità massima: 100 chilometri all’ora
Autonomia: 110 chilometri a una velocità media di 40 all’ora
Accelerazione: 0-50 km/h in 3,6 secondi; 0-80 km/h in 6,8 secondi
Ricarica: in due ore raggiunge l’80 per cento
Sistema di ricarica: tramite una comune presa da 220V
Cicli di ricarica: 1.700
Motore: Elettrico di tipo Brushless a magneti permanenti prodotto dalla SBC di Cinisello Balsamo (Milano)
Freni: Brembo (Bergamo). (Ln)

Il sito di chi produce questi scooter elettrici è www.vectrix.com

Avrei voluto postare qualche immagine in più o qualcosa tratto dal sito per discuterne, ma qui ne viene fatto espressamente divieto.

Che ne dite quanto tempo occorrerà affinche gli scooter alimentati elettricamente raggiungano quelli a benzina?

Resta il fatto che secondo il mio modesto parere uno scooter elettrico risulta non inquinante se viene ricaricato con una fonte rinnovabile come l’energia solare, altrimenti se lo devo ricaricare con la corrente della rete che viene prodotta con le centrali ad olio e/o combustione, tanto vale che continuiamo ad andare con quelli a benzina, non vi pare?

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

Riserva Naturale Zompo Lo Schioppo

Posted on maggio 22, 2007. Filed under: Ambiente, Buone notizie, Cultura, Italia, MalagutiMania, Tempo libero, Viaggi |

 

A Morino in provincia dell’Aquila tra Sora ed Avezzano si trova questo incantevole posto.

Caratterizzato dal verde che più verde non si può, veramente un posto unico, reso tale dalle cascate che scendono giù lungo la montagna e gli innumerevoli ruscelli e fontane naturali che si trovano percorrendo la riserva.

Image Hosted by PicturePush - Photo and Video Sharing

Your Image Your Image Your Image Your Image Your Image Your Image Your Image Your Image Your Image Your Image Your Image Your Image Your Image

Maggiori info qui

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

« Articoli precedenti

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...